Martedì 10 Dec 2019 - 22:21
Cronaca Economia Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Mantova Cronaca Assolda affiliato dell'ndrangheta per spaventare il nipote. Scoperto traffico illecito di rifiuti speciali

Assolda affiliato dell'ndrangheta per spaventare il nipote. Scoperto traffico illecito di rifiuti speciali

Lascia un commento | Tempo di lettura 182 secondi Mantova - 29 Nov 2019 - 10:13

Si è conclusa da poco l'operazione Hope che ha portato in carcere nove persone responsabili di gravi episodi delittuosi, compiuti con modalità mafiose e con la finalità di agevolazione la cosca Bellocco di Rosarno. Effettuate anche numerose perquisizioni tra Lombardia Venetro e Calabria. Le indagini erano partite da un'aggressione a danno di due soggetti mantovani messa in atto da elementi facenti capo alla cosca ‘ndranghetista dei Bellocco di Rosarno. Le indagini erano partite dal calabrese Loprete Antonio vicino ai Bellocco contattato da Magri Marta mantovana che aveva chiesto al criminale calabrese il suo intervento per intimidire il nipote e la cognata al fine di risolvere una controversia economica che prevedeva una liquidazione ereditaria promessa dalla donna alla famiglia del nipote. Loprete aveva affidato inizialmente l’esecuzione dell’azione intimidatoria al proprio nipote Corrao Francesco che però era stato arrestato prima di mettere in atto il piano. Loprete con il figlio erano allora partiti dalla Calabria alla volta di Mantova per portare a termine la missione ma tutto era saltato grazie all'intervento delle Forze dell'Ordine. Fallito il colpo Magri Marta aveva allora incaricato altri criminali Campagnaro Fabio e Reale Alberto  entrambi padovani, gravitanti nel mondo dei reati fiscali e finanziari, che venivano assoldati dietro pagamento di un importo iniziale di 3.000 euro. Per ricevere l'incarico Campagnaro e Reale si erano incontrati con la Magri  nel febbraio del 2018 a Bagnolo San Vito lì avevano programmare la violenta aggressione per il 14 marzo 2018 anche andato a vuoto grazie all’intervento della polizia giudiziaria. Il nipote viene però inaspettatamente aggredito il 19 giugno 2018, da soggetti che dopo averlo avvicinato mentre usciva da un tabaccaio a Governolo gli provocavano con pugni la frattura della mascella. Il giovane era stato ricoverato presso l’ospedale di Mantova dove veniva sottoposto ad un intervento di chirurgia maxillo facciale di ricomposizione con una prognosi iniziale di 40 giorni che si protraeva poi per ulteriori due mesi, con compromissione della dentatura. Le verifiche successive avevano appurato che a inviare i picchiatori era stata ancora la Magri che aveva assoldato il moldavo Lozovan Gheorghe (classe 1976) e gli albanesi Keta Eduard (classe 1984) e Curri Kleant.

Al termine dell'operazione sono state emesse due ordinanze di custodia cautelare nei confronti di Gnaccarini Alessandro di Viadana e Vendrasco Gianluca della provincia di Treviso, per traffico illecito di rifiuti.

Quest’ultima indagine, condotta dai Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Brescia, ha avuto avvio nell’ottobre del 2018 con il sequestro, a Soiano del Lago (BS), di un capannone industriale all’interno del quale erano state illecitamente stoccate oltre 1.000 tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi artatamente classificati con altro codice. I successivi accertamenti hanno evidenziato l’esistenza di una struttura organizzata e ben rodata che gestiva abusivamente i rifiuti speciali.  In tale ultimo contesto si era evidenziato, ancora una volta, il coinvolgimento del citato Loprete Antonio, che aveva messo a disposizione dell’associazione un capannone in provincia di Mantova.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemn@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
I FILM A MANTOVA
Sport
Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza REDAZIONE DI MANTOVA
via Altobelli, 3 - 46100 Mantova
Contatti per redazione e commerciale: Tel. 0376 369865
Email: redazionemantova@radiobruno.it
Facebook: Ultimissime Mantova
www.ultimissimemantova.it
www.radiobruno.it



RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it

Cookie policy