Sabato 23 Ottobre 2021 - 19:34
Cronaca Economia Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Mantova Cronaca Progetto Boom, banca del plasma iperimmune di Mantova

Progetto Boom, banca del plasma iperimmune di Mantova

Lascia un commento | Tempo di lettura 225 secondi Mantova - 10 May 2021 - 06:12

Obiettivo primario del progetto è quello di creare una Banca del Plasma Iperimmune
presso il SIMT dell’ASST di Mantova in grado di raccogliere e conservare il plasma
iperimmune proveniente dai donatori di Mantova e provincia ma anche di altre
province lombarde. La motivazione dell’individuazione di Mantova quale sede della
banca è legata alla notevole esperienza acquisita in questi mesi dal dott. Franchini e
dal personale medico, biologo, infermieristico e tecnico nell’ambito della donazione,
validazione ed assegnazione del plasma iperimmune. A tutt’oggi, infatti, a Mantova
sono stati arruolati più di 500 donatori di plasma iperimmune e trasfusi circa 300
pazienti. A Mantova, inoltre, sono operativi ben 5 progetti sul plasma iperimmune
approvati dal comitato Etico Val Padana. Infine il dott. Franchini è membro per
l’Italia del progetto della Comunità Europea sul plasma iperimmune denominato
SUPPORT-E, che ha lo scopo di dettare gli standard per la raccolta e l’utilizzo del
plasma iperimmune.
Obiettivi secondari: collaborare con le altre Banche del Plasma Iperimmune
nazionali al fine di garantire l’autosufficienza nazionale, secondo quanto indicato
dal CNS; collaborare con le altre banche del plasma europee nell’ambito di progetti
di cooperazione internazionale; promuovere e partecipare a progetti di ricerca
nazionali ed internazionali al fine di implementare le conoscenze sui meccanismi
di azione e sull’utilizzo del plasma iperimmune nel COVID-19; inviare il plasma
raccolto eccedente all’industria farmaceutica per la produzione di immunoglobuline
iperimmuni anti-COVID-19; istituire una Banca del plasma permanente che possa
diventare operativa rapidamente in caso di future pandemie.
3. Obiettivi del Progetto
4. Descrizione del progetto
In base a quanto detto precedentemente, questo progetto propone l’istituzione
di una Banca del plasma iperimmune con sede a Mantova. Tale individuazione
è necessaria a causa della complessità delle attività richieste, quali quelle della
raccolta, banking e distribuzione del plasma iperimmune.
In breve, il plasma convalescente raccolto e codificato secondo il gestionale Emonet
viene inviato alla Banca del Plasma iperimmune di MN dove viene sottoposto ad
eventuale virus-inattivazione (nel caso sia stato prelevato da un soggetto guarito
dal COVID-19 non donatore volontario abituale di sangue) e dove viene congelato
entro 6 ore dal prelievo con abbattimento della temperatura e conservato in appositi
congelatori dedicati a temperatura uguale o inferiore a –30 °C.
La banca del plasma si occuperà anche della validazione finale del plasma
iperimmune nel caso in cui debba essere lavorato (virus inattivazione) e dell’invio
alle strutture ospedaliere della Regione Lombardia richiedenti o all’industria per la
plasmaderivazione con produzione di immunoglobuline iperimmuni. L’obiettivo è
quello di raccogliere almeno 1000 unità di plasma iperimmune, corrispondenti a
2000 dosi terapeutiche.
I compiti della Banca del Plasma iperimmune di Mantova saranno pertanto:
1) Coordinare la raccolta del plasma iperimmune;
2) Occuparsi della lavorazione e conservazione del plasma iperimmune, della
gestione delle scorte minime e dell’invio alle industrie per la plasmaderivazione
(immunoglobuline iperimmuni);
3) Preparare protocolli per l’utilizzo in emergenza del plasma convalescente per
eventuali nuovi picchi pandemici di SARS-CoV-2;
4) Fornire supporto tecnico per le altre Regioni che vogliono intraprendere il modello
del polo bancario del plasma iperimmune;
5) Creare una rete con le altre Banche del Plasma iperimmune nazionali ed estere;
6) Partecipare a protocolli di cooperazione internazionale;
7) Promuovere a partecipare a sperimentazioni nazionali ed internazionali riguardanti
il plasma iperimmune;
8) Preparare protocolli e strategie operative emergenziali per l’utilizzo del plasma
iperimmune per eventuali nuove epidemie diverse dal COVID-19.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemn@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
I FILM A MANTOVA
Sport
Il Presidente del Seregno invita Ghirelli a lasciare: "Gestione opaca, Serie C merita di più"
15 Oct 2021 - 08:46
Una gestione opaca quella portata avanti da Ghirelli secondo il Presidente Erba che invita il N.1 della Lega Pro ad un incontro/co...

Il Mantova perde in casa con la Juventus U23. La partita finisce 0 a 1
04 Oct 2021 - 09:26
Il Mantova perde in casa con la Juventus U23. La partita finisce 0 a 1. Domenica prossima la trasferta in casa del Seregno. ...

Trento - Mantova. Virgiliani prima sotto poi chiudono 2 a 2. Lauro fa il bilancio della partita
30 Sep 2021 - 06:07
I biancorossi di Maurizio Lauro dopo essere andati sotto recuperano la partita e al Briamasco finisce 2-2 ...

#74MotocrossOfNations: gioia immensa l’Italia è Campione del mondo, arrivederci a novembre
27 Sep 2021 - 08:15
Il motocross eguaglia il calcio, gli atleti olimpici e paralimpici, la pallavolo femminile, il basket, l’Enduro e il ciclism...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza REDAZIONE DI MANTOVA
via Altobelli, 3 - 46100 Mantova
Contatti per redazione e commerciale: Tel. 0376 369865
Email: redazionemantova@radiobruno.it
Facebook: Ultimissime Mantova
www.ultimissimemantova.it
www.radiobruno.it



RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it

Cookie policy