Giovedì 13 Agosto 2020 - 18:48
Cronaca Economia Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Mantova Cronaca Sabato da sballo. Minorenne in coma etilico al Carlo Poma

Sabato da sballo. Minorenne in coma etilico al Carlo Poma

Lascia un commento | Tempo di lettura 113 secondi Mantova - 30 Jan 2017 - 10:58
É finita all'ospedale in coma etilico la 15enne che sabato sera prima di entrare al Gran Teatro si è scolata mezza bottiglia di vodka. La minorenne era con un gruppo di amici, in fila attendevano di entrare nel locale. Per superare il freddo avevano cominciato a bere il superalcolico; dopo aver bevuto diversi sosrsi la ragazza ha dato di stomaco e successivamente ha perso i sensi. Immediata la chiamata al 118. Il fenomeno dei minorenni ricoverati in coma etilico è in crescita sia in città che in provincia. Il coma etilico rappresenta la conseguenza più grave dell'intossicazione acuta da alcol. L'effetto si raggiunge quando il livello di etanolo presente nel sangue è circa il 3/4 per mille. Negli adolescenti e nelle donne questo valore si abbassa di molto. Il coma etilico è estremamente pericoloso e può essere letale perché provoca arresto cardiaco o respiratorio. Una persona in coma etilico deve essere portata subito all'ospedale, per questo è importante che i giovani imparino anche a monitorare il comportamento dei loro amici durante le serate in cui si presenta l'occasione di bere qualche bicchiere di più. Il picco di concentrazione nel sangue si raggiunge da 30 a 120 minuti dopo l'ingestione: più veloce se il bevitore è a stomaco vuoto, se la quantità di alcol è assunta in un arco di tempo limitato e se la bibita è gassata anziché liscia. I disturbi sono accentuati dall'assunzione contemporanea di droghe o farmaci psicotropi (ansiolitici, antidepressivi, barbiturici ecc). Esiste un metodo di calcolo per stabilire l'alcolemia indicativa, che tiene conto dell'altezza, del peso, del sesso, della quantità di alcol ingerita e del tempo trascorso. Il coma etilico provoca un profondo stato di incoscienza, accompagnato dalla classica alitosi e dall'arrossamento cutaneo. L'eccessiva vasodilatazione, l'ipotermia, la bradicardia, l'ipotensione arteriosa e la depressione respiratoria possono portare alla morte. Il crescente aumento del numero degli adolescenti finiti all'ospedale per coma etilico ha fatto pronunciare la Cassazione in merito a misure più severe ai gestori degli esercizi che vendono alcolici ai minori. Non solo sanzioni penali, ora il giudice può imporre la chiusura a tempo determinato dell'esercizio.
Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemn@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
I FILM A MANTOVA
Sport
Motociclismo: 3 e 4 ottobre a Mantova MXGP Lombardia
06 Jul 2020 - 09:52
A Mantova il 3 e 4 ottobre torna il Gran Premio della Lombardia ...

Mantova 1911, nominato il nuovo addetto stampa, è il mantovano Nicola Bondavalli
01 Jul 2020 - 07:50
Mantovano doc di 24 anni, laureato in Scienze della Comunicazione, Nicola Bondavalli è stato per più anni collaborat...

30^ edizione: pronto il piano organizzativo dell'evento in onore del "Grande Nivola"
12 May 2020 - 10:01
Il rallentamento imposto dall’emergenza Covid-19 all'attività organizzativa della Scuderia Mantova Corse sta term...

Giochi olimpici rimandati al 2021
25 Mar 2020 - 12:01
Il Giappone ha deciso di spostare i Giochi Olimpici al 2021, pur se continuerà a chiamarli Giochi Olimpici e Paralimpici di...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza REDAZIONE DI MANTOVA
via Altobelli, 3 - 46100 Mantova
Contatti per redazione e commerciale: Tel. 0376 369865
Email: redazionemantova@radiobruno.it
Facebook: Ultimissime Mantova
www.ultimissimemantova.it
www.radiobruno.it



RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it

Cookie policy