Mercoledì 21 Novembre 2018 - 17:20
Cronaca Economia Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Mantova Cronaca Gonzaga. Rave di Bondeno: denunciate 395 persone

Gonzaga. Rave di Bondeno: denunciate 395 persone

Lascia un commento | Tempo di lettura 211 secondi Mantova - 31 Jan 2018 - 11:44

Conclusa dai Carabinieri di Gonzaga la prima fase di accertamento ed identificazione dei partecipanti al rave party che per tre giorni, a cavallo dell’inizio dell’anno, ha tenuto impegnata l’intera Compagnia Carabinieri di Gonzaga, supportata dai colleghi di tutta la Provincia, a contenere la marea umana di giovani provenienti dalle più disparate provincie italiane ed anche dall’estero che in quei giorni si sono riversati all’interno dei capannoni della ex ceramica “BIZTILES” di Bondeno per partecipare alla “due giorni” da sballo. Come si ricorda, nell’occasione i Carabinieri di tutte le stazioni della Compagnia di Gonzaga, supportati anche da altri militari di tutta la provincia, hanno gestito al meglio l’imponente manifestazione che sembrerebbe essere stata organizzata non utilizzando canali web ma tramite una fitta rete di contatti a livello europeo del noto servizio di messaggistica “whatsapp”. Sin dalle prime ore del 31 dicembre il Maggiore Garzya ed il Luogotenente Pavese rispettivamente Comandante e Vicecomandante della Compagnia di Gonzaga, hanno diretto e gestito in prima persona e sul posto il delicato evento, tenuto conto che l’afflusso e l’ingresso all’area in questione dei partecipanti era eterogeneo essendo la stessa area di enorme vastità, in piena periferia, contornata da campi coltivati e soprattutto prospicente la rete autostradale e quindi accessibile da diversi punti. Nel gestire l’Ordine pubblico l’elemento cardine che ha caratterizzato l’operato di tutto il personale dell’Arma, esclusivamente presente sul posto, è stato quello di non creare turbative dell’Ordine Pubblico, tenuto conto dell’imponente presenza di persone e di conseguenza dell’elevato rischio che potessero accadere incidenti. Cordialità e fermezza sono state le parole d’ordine continuamente impartite ai militari da parte dell’Ufficiale. Veri momenti di tensione si verificarono anche nel corso della nottata quando, complici il buio e la nebbia, quelli che erano stati individuati essere i veri organizzatori dell’eventi avevano cercato di sfondare con i mezzi carichi di tutto il materiale e la strumentazione atta a produrre musica (generatori di corrente, casse acustiche e luci psichedeliche) il cordone creato dai militari presenti. Non a caso numerosissimi furono gli apparati e materiale vario posti in sequestro. Solo l’opera dissuasiva e comunicativa del Comandante della Compagnia che si assunse l’onere di gestire la delicata situazione dell’O.P. che rischiava di degenerare per un nonnulla anche a causa dello stato fisico e psichico in cui versavano la totalità dei partecipanti e degli organizzatori, evitò a suo tempo

 

il peggio, riuscendo a stabilire un canale comunicativo con alcuni dei loro rappresentanti (uno di loro venne anche deferito per resistenza a pubblico ufficiale).

L’opera certosina, accorta e discreta di identificazione dei soggetti che si preparavano ad entrare, nonché l’annotazione di gran parte dei numeri di targa delle numerosissime auto parcheggiate nella zona eseguita dai militari, ha consentito ora ai Carabinieri di inviare una prima informativa alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Mantova avendo loro contestato l’inottemperanza agli ordini dati dall’autorità, l’occupazione abusiva di edifici e lo svolgimento non autorizzato di spettacolo, indicante i 395 nomi che fino ad ora sono stati identificati.

Per questi è stata anche inoltrata alla Questura la richiesta di divieto di ritorno nella provincia di Mantova per tre anni.

Il Prefetto di Mantova, Dottor Sandro LOMBARDI, ha espresso il suo vivo apprezzamento al Comandante Provinciale dei Carabinieri di Mantova, Colonnello Fabio FEDERICI, non solo per la delicata attività di Ordine Pubblico svolta, ma anche per il sostanzioso numero di partecipanti identificati.

 

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemn@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
I FILM A MANTOVA
Sport
Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza REDAZIONE DI MANTOVA
via Altobelli, 3 - 46100 Mantova
Contatti per redazione e commerciale: Tel. 0376 369865
Email: redazionemantova@radiobruno.it
Facebook: Ultimissime Mantova
www.ultimissimemantova.it
www.radiobruno.it



RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it

Cookie policy