Giovedì 17 Ottobre 2019 - 12:00
Cronaca Economia Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Mantova Economia I dati Import-Export – II Trimestre 2019

I dati Import-Export – II Trimestre 2019

Lascia un commento | Tempo di lettura 281 secondi Mantova - 17 Sep 2019 - 10:55

Nel primo semestre dell’anno, secondo i dati Istat, per la provincia di Mantova si registra una frenata degli scambi commerciali internazionali.

Dall’analisi curata dal Servizio Informazione e Promozione Economica della Camera di Commercio e dal Centro Studi di Confindustria Mantova, con la collaborazione del Consorzio Mantova Export, risulta che nei primi sei mesi del 2019 le esportazioni ammontano a 3.374 MLN di euro, con un calo del -1,3% rispetto allo stesso periodo del 2018. La Lombardia vede una variazione del -0,2%, mentre l’Italia si colloca in territorio positivo con un incremento del +2,7%. Nel confronto con le province lombarde, Mantova non è l’unica a manifestare una performance negativa. Risultati di segno più si evidenziano infatti solo per Sondrio, Milano, Pavia e Cremona.

Nel territorio virgiliano le importazioni ammontano a 2.706 MLN di euro con una variazione del +0,7%; il saldo commerciale si conferma positivo, con un valore di oltre 667 MLN di euro.

 

Considerando i principali comparti esportatori, si segnalano valori positivi per: prodotti in metallo (+1,9%), macchinari (+2,5%), prodotti alimentari (+2,9%), articoli in gomma e materie plastiche (+10,3%), prodotti delle altre attività manifatturiere (+5,8%), articoli in pelle (+7,1%). Al contrario, nel primo semestre 2019 hanno registrato un calo i mezzi di trasporto (-3,2%), i prodotti chimici (-5,8%), gli articoli di abbigliamento (-12,1%), gli apparecchi elettrici (-3,3%), i prodotti in legno, carta e stampa (-1,9%) e i prodotti tessili (-5,1%).

Nel caso dell’import, praticamente tutti i settori merceologici mostrano un calo ad eccezione dei prodotti in metallo (+21,4%), dei prodotti alimentari (+2,4%), degli articoli in gomma e materie plastiche (+2,3%), degli apparecchi elettrici (+6,7%), dei prodotti delle altre attività manifatturiere (+0,1%), degli apparecchi elettronici e ottici (+12,3%) e degli articoli in pelle (+2,8%). I cali più incisivi sono a carico dei coke e prodotti petroliferi (-38,8%), dei mezzi di trasporto (-15,1%), degli articoli d’abbigliamento (-10,1%), dei prodotti dell’agricoltura (-8,4%), dei prodotti tessili (-6,8%), dei macchinari (-5,6%), dei prodotti in legno (-4,8%) e delle sostanze e prodotti chimici (-2%).

 

L’analisi dell’andamento delle esportazioni della provincia di Mantova per paesi di sbocco evidenzia un calo verso i principali partners commerciali europei: Francia (-0,1%), Spagna (-5,6%), Regno Unito (-4,6%), Austria (-7,1%), Romania (-2,4%), Svizzera (-7%), Ungheria (-19%), Repubblica Ceca (-1,4%), Croazia (-3,1%), Danimarca (-5,7%) e Slovenia (-10,6). Segnali di rallentamento emergono poi per Russia (-20,9%), Stati Uniti (-2,2%), Turchia (-21,2%), Cina (-13,6%), Giappone (-17,5%), Israele (-17,4%), Tunisia (-5,6%) e Hong Kong (-8,2%). Segnali di ripresa riguardano Germania (+1%), Paesi Bassi (+1,5%), Belgio (+13%) e Polonia (+0,5%); in ripresa anche le esportazioni verso Arabia Saudita e Corea del Sud.

Le importazioni vedono cali considerevoli da Russia, Giappone, Iran e Iraq; contrazioni Germania (-9,4%), Cina (-14,7%), India (-6,7%), Corea del Sud (-8,9%), Arabia Saudita (-38,2%), Regno Unito (-22,4%), Austria (-16,3%), Polonia (-15,1%) e Stati Uniti (-39,7%). Al contrario si evidenzia una ripresa da Francia (+3,8%), Spagna (+4,9%), Paesi Bassi (+4,5%), Ungheria (+20,1%) e Belgio (+9%). Da segnalare, infine, un forte aumento delle importazioni dalla Turchia.

 

Secondo il Presidente della Camera di Commercio, Carlo Zanetti, “le esportazioni mantovane nella prima metà del 2019 mostrano un rallentamento, posizionandosi in territorio negativo, probabile conseguenza della frenata del commercio internazionale a livello mondiale. I primi sei mesi dell’anno sono, infatti, stati caratterizzati dalle svolte protezionistiche, dalla minaccia della guerra dei dazi, dal rallentamento di Paesi come Cina, Germania e USA, forti partner commerciali del nostro territorio e motore di traino negli scambi.

E’ vero che le esportazioni mantovane hanno segnato una variazione di segno meno, ma si tratta di un dato frutto del confronto con il 2018, anno in cui si è raggiunto il punto più alto per l’export provinciale negli ultimi dieci anni. Gli oltre 3 miliardi di esportazioni del primo semestre del 2019, quindi, risultano ancora superiori rispetto al dato del 2008, anno pre-crisi.

Nonostante l’affievolimento della spinta degli scambi commerciali, l’export rimane la chiave vincente per affrontare al meglio il periodo di profonde incertezze e di rallentamento in cui ci troviamo, cercando di mantenere alta l’attenzione verso Paesi nuovi mercati in espansione, guadagnando quote di mercato laddove l’economia cresce più velocemente.

L’azione camerale è improntata a favorire la penetrazione commerciale anche in queste nuove aree dove si gioca la competizione a livello globale, supportando e affiancando le imprese in questo percorso.”

 

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemn@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
I FILM A MANTOVA
Sport
Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza REDAZIONE DI MANTOVA
via Altobelli, 3 - 46100 Mantova
Contatti per redazione e commerciale: Tel. 0376 369865
Email: redazionemantova@radiobruno.it
Facebook: Ultimissime Mantova
www.ultimissimemantova.it
www.radiobruno.it



RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it

Cookie policy