Lunedì 06 Aprile 2020 - 07:06
Cronaca Economia Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Mantova Economia I lavoratori somministrati in provincia di Mantova sono 5500

I lavoratori somministrati in provincia di Mantova sono 5500

Lascia un commento | Tempo di lettura 341 secondi Mantova - 19 Feb 2020 - 12:04
I lavoratori somministrati in provincia di Mantova, come evidenziato da una specifica ricerca eseguita da Cgil Mantova, sono circa 5500. Mediamente quelli impiegati nelle aziende mantovane lavorano per 145 giorni in un anno (dati 2018): un numero esiguo, ma più elevato rispetto alla media nazionale.

Lavoratori precari, insomma, a tutti gli effetti, che, però, possono contare su una serie di tutele previste dal contratto collettivo di riferimento. In particolare due enti, Formatemp per il sostegno al reddito in caso di disoccupazione, ed Ebitemp per tutte le altre tutele, erogano una serie di prestazioni a favore dei lavoratori somministrati. Spesso, come dimostra l'esperienza sul campo di Nidil Cgil Mantova, "queste tutele - spiega Elena Turchi della Cgil Mantova - sono sconosciute a moltissimi lavoratori somministrati che avrebbero il diritto di beneficiarne. Per questo riteniamo molto utile fare chiarezza su quali siano queste prestazioni, chi ne abbia diritto e come fare per ottenerle".

Si tratta di benefit che vanno dalla tutela sanitaria, al sostegno alla formazione, passando per piccoli prestiti, sostegno alla famiglia, rimborsi per i trasporti, indennità per infortunio e previdenza complementare; senza dimenticare il già citato sostegno al reddito in caso di disoccupazione.

Vediamole schematicamente:

Tutela Sanitaria

Sono coperte le spese sanitarie sostenute dal lavoratore, dal coniuge e dai figli fiscalmente a carico nel periodo di lavoro o entro 120 giorni dalla cessazione.

Ticket sanitari e vaccinazioni: rimborso al 100% per le prestazioni con Sistema Sanitario Nazionale (o convenzionato). Il rimborso può essere chiesto entro 90 giorni dalla data di pagamento.

Spese odontoiatriche e ortodontiche: rimborso parziale, previa autorizzazione, delle cure odontoiatriche/ortodontiche svolte da dentisti anche in regime privato.

Ricoveri Ospedalieri: sussidio giornaliero dal terzo giorno di ricovero.

Grandi Interventi Chirurgici: rimborso spese per ricovero per grande intervento chirurgico, anche in regime privato.

Esami per malattie oncologiche: copertura fino a 3000 euro per tutti gli esami previsti dal tariffario finalizzati all'assistenza di malattie oncologiche conclamate o in fase di accertamento.

Pacchetto prevenzione donna: rimborso per esami svolti in strutture private per la prevenzione di malattie oncologiche (visite, pap test, ecografia mammaria, mammografia, ecografia transvaginale).

Pacchetto maternità: rimborso fino a un massimo di 600 euro per visite specialistiche private, ecografie ostetriche, bi-test, esami di laboratorio, amniocentesi e villocentesi.

Rimborso lenti da vista: rimborso per l'acquisto di lenti da vista di massimo 100 euro nel biennio.

Sostegno alla Formazione

Contributo figli a carico: contributo di 200 euro per ogni figlio iscritto a una scuola primaria, secondaria o università per i lavoratori che abbiano lavorato in somministrazione almeno 60 giorni tra il 1° settembre e il 31 agosto.

Contributo per studenti lavoratori e apprendisti di I e III livello: contributo massimo di 200 euro per i lavoratori che abbiano lavorato in somministrazione almeno 60 giorni tra il 1° settembre e il 31 agosto, per acquisto libri e materiale didattico.

Contributo retta universitaria: contributo annuo di 200 euro per lavoratori iscritti a un corso di laurea con un'anzianità lavorativa in somministrazione pari ad almeno 45 giorni nei 12 mesi precedenti l'inizio dell'anno accademico e che stiano frequentando un corso.

Formazione Finanziata

I lavoratori in somministrazione hanno la possibilità di accedere a corsi e occasioni di formazione finanziati da Formatemp.

Piccoli Prestiti

Prestiti a tasso zero fino a 5000 euro (un primo prestito fino a 2500 euro) per i lavoratori che abbiano almeno 30 giorni di missione residua al momento della richiesta.

Sostegno al reddito

Contributo una tantum di 1000 euro lordi per i disoccupati da almeno 45 giorni che abbiano lavorato in somministrazione per almeno 110 giorni negli ultimi 12 mesi.

Contributo una tantum di 780 euro lordi per i disoccupati da almeno 45 giorni che abbiano lavorato in somministrazione per almeno 90 giorni negli ultimi 12 mesi.

Sostegno alla Famiglia

Contributo a sostegno dei familiari non autosufficienti: contributo di 1500 euro per lavoratori, con anzianità lavorativa di 90 giorni, con familiari fiscalmente a carico che si trovino in condizioni in invalidità pari al 100%.

Contributo per asilo nido: contributo per asilo nido fino a un massimo di 150 euro mensili fino al terzo anno di età del bambino.

Sostegno alla maternità: contributo una tantum di 2800 euro per lavoratrici in gravidanza per le quali la missione cessi nei primi 180 giorni dall'inizio della stessa e alle quali non spetti l'indennità obbligatoria Inps. Valido anche in caso di affido/adozione e accoglienza temporanea di minori.

Integrazione al 100% alla maternità Inps: contributo integrativo dell'indennità di maternità per le lavoratrici che percepiscono l’indennità direttamente dall'Inps.

Rimborso per il trasporto

Rimborso dell'abbonamento mensile di massimo 150 euro per lavoratori con un contratto di almeno un mese che lavorino in un comune diverso da quello di residenza.

Indennità per infortunio

Risarcimento per i lavoratori che abbiano subito un infortunio su lavoro la cui durata superi la scadenza del contratto o provochi un'invalidità permanente o decesso.

Previdenza Complementare

Possibilità di destinare parte o tutto il Tfr al fondo di previdenza complementare Fon.Te e di ricevere un contributo integrativo a carico dell'agenzia.

Per qualsiasi tipo di informazione e richiesta telefonare al Nidil (0376 202255) e chiedere di Elena Turchi.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemn@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
I FILM A MANTOVA
Sport
Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza REDAZIONE DI MANTOVA
via Altobelli, 3 - 46100 Mantova
Contatti per redazione e commerciale: Tel. 0376 369865
Email: redazionemantova@radiobruno.it
Facebook: Ultimissime Mantova
www.ultimissimemantova.it
www.radiobruno.it



RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it

Cookie policy