Lunedì 27 Maggio 2019 - 01:44
Cronaca Economia Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Mantova Musica e spettacoli "Il vegetariano", girato tra Mantova e l'India. Presentazione all'Ariston il 5 aprile

"Il vegetariano", girato tra Mantova e l'India. Presentazione all'Ariston il 5 aprile

Lascia un commento | Tempo di lettura 278 secondi Mantova - 03 Apr 2019 - 10:47

Dopo il sold out registrato all’anteprima milanese, arriva a Mantova Il Vegetariano il nuovo film di Roberto San Pietro, prodotto e distribuito da apapaja, realizzato con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo - Direzione Generale Cinema e di Emilia-Romagna Film Commission e in collaborazione con Rai Cinema e Mantova Film Commission per la ricerca di parte del casting. Girato tra il Gange e il Po e liberamente ispirato a una storia vera, II Vegetariano sarà al Cinema Ariston venerdì 5 aprile alle 21.15, e in replica il 6 alle 17.45, il 7 alle 15.20 e l’8 alle 21.20. Ospiti in sala il 5 aprile il regista e i protagonisti del film, che a fine proiezione risponderanno alle curiosità del pubblico.

Il film è in uscita anche a Bologna, Reggio Emilia, Bergamo, Venezia, Firenze e in altre città italiane. Il calendario aggiornato delle proiezioni è disponibile su: bit.ly/apapaja_cal

II Vegetariano è la storia di Krishna, un giovane immigrato indiano figlio di un brahmino, che vive nella campagna emiliana e lavora come mungitore. Quando una mucca improduttiva sembra destinata al macello, Krishna sarà costretto a fare una difficile scelta che lo obbligherà a fare i conti con un nucleo secolare di convinzioni come la metempsicosi e il rispetto per tutte le forme di vita.

Girato tra la Pianura Padana con scene nei templi sikh e induista di Novellara (Re) e l'India nei dintorni di Varanasi, il film è liberamente ispirato a reali esperienze di vita di immigrati indiani, che a partire dagli anni novanta si sono trasferiti in Italia, trovando lavoro soprattutto nelle stalle e nei caseifici e diventando in breve tempo una risorsa indispensabile e necessaria per tutta la filiera del latte.

Sullo sfondo di questa realtà, San Pietro ha intrecciato altre tematiche quali la disgregazione del mondo agricolo e le difficoltà dei piccoli allevatori, i conflitti familiari fra immigrati di prima e seconda generazione, una storia d’amore fra ragazzi di culture diverse e la presenza di un grande fiume, il Po, che alimenta negli indiani la memoria del sacro Gange.

Il protagonista Krishna è interpretato da Sukhpal Singh, Sonny per gli amici, nato in Punjab e arrivato in Italia a 14 anni; operaio di professione e ballerino nel tempo libero, sta per avviare una scuola di danza bhangra a Bologna. Accanto a lui, Marta Tananyan - nel ruolo di Maria, la ragazza che si innamorerà di Krishna - nata in Russia da una famiglia di rifugiati di Baku nell’Azerbajdzan Sovietico, e arrivata in Italia nel 2011 per studiare al DAMS di Bologna e inseguire il sogno di recitare (attrice per Cantieri Meticci e in Fathers, mothers, daugthers di Arash Abassi); e Luigi Monfredini - nel ruolo di Magnani l’allevatore - attore, autore e regista, con alle spalle una lunga carriera artistica tra teatro sperimentale e d’animazione, editoria e televisione (Don Zeno con Giulio Scarpati).

Autore insieme a Piergiorgio Gay del film Tre Storie (1998), presentato in vari festival internazionali tra cui Locarno, Torino, Nice e Annecy (Premio Speciale della Giuria), Roberto San Pietro si è formato al laboratorio Ipotesi Cinema diretto da Ermanno Olmi, nell'ambito del quale ha realizzato diversi cortometraggi e il documentario Frazione Foppaluera, Brianza (premio Filmmaker Milano 1993). Dal 2004 si è dedicato essenzialmente, assieme a Elvio Annese, alla realizzazione di una serie di 14 documentari su opere liriche del Teatro alla Scala di Milano (progetto Vox Imago).

Fondamentali per IL VEGETARIANO, anche i contributi del co sceneggiatore Giovanni Galavotti, già co autore per L’Uomo che verrà di Giorgio Diritti e per Gli Asteroiodi di Germano Maccioni; e del compositore Marco Biscarini, sempre collaboratore di Diritti, che ha realizzato per il film una colonna sonora di integrazione, dove modi indiani e modi occidentali si fondono in un unicum.

Riconosciuto di interesse culturale con il contributo economico del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale Cinema, “Il Vegetariano” è stato realizzato anche grazie al sostegno di Emilia-Romagna Film Commission e Unione dei Comuni della Bassa Reggiana, e in collaborazione con Rai Cinema, Studio Modulab, Exformat Comunicazione e Mantova Film Commission per la ricerca di parte del casting. La distribuzione è a cura di apapaja in media partnership con Terra Nuova.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemn@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
I FILM A MANTOVA
Sport
Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza REDAZIONE DI MANTOVA
via Altobelli, 3 - 46100 Mantova
Contatti per redazione e commerciale: Tel. 0376 369865
Email: redazionemantova@radiobruno.it
Facebook: Ultimissime Mantova
www.ultimissimemantova.it
www.radiobruno.it



RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it

Cookie policy