Martedì 18 Giugno 2019 - 03:14
Cronaca Economia Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Mantova Cronaca Stop ponte sul Po: Confartigianato esprime preoccupazione

Stop ponte sul Po: Confartigianato esprime preoccupazione

Lascia un commento | Tempo di lettura 225 secondi Mantova - 12 Jun 2019 - 10:53

Confartigianato Imprese Mantova esprime la propria fortissima preoccupazione sul futuro del ponte di San Benedetto Po.
I lavori di costruzione affidati al Gruppo Toto Costruzioni sono ancora una volta bloccati.
La Provincia di Mantova, che è il soggetto attuatore dell’intervento, ha sempre versato tempestivamente gli importi dovuti per gli stati di avanzamento ma, nonostante questo, i lavori sono proseguiti in modo altalenante con continue interruzioni.
Ora l’opera sta accumulando ulteriori ritardi in quanto i lavori sono nuovamente fermi da settimane. Il problema sarebbe determinato dalla mancanza di liquidità dell’impresa, ragione per la quale parrebbe non essere in grado di acquistare le materie prime necessarie a garantire la continuità dell’opera.
Siamo all’assurdo, ci si lamenta dei ritardi nei pagamenti della pubblica amministrazione, ma in questo caso è quest’ultima che paga anche in anticipo, mentre è l’impresa che dilata i tempi di esecuzione.
Da anni il ponte si trova in una situazione di intransitabilità, che provoca un danno enorme per le imprese, essendo costrette a servirsi di strade alternative con un ricarico di costi che annientano il loro livello di competitività, penalizzando in particolare le aziende più piccole.
Il progetto esecutivo del nuovo manufatto è stato approvato il 27 aprile 2017 ed il giorno 19 maggio 2017 è stato inferto dall’allora presidente della Regione Roberto Maroni, il primo colpo di martello simbolo dell’abbattimento della vecchia struttura e dell’avvio dei lavori per la realizzazione del nuovo manufatto.
Regione Lombardia era intervenuta stanziando 30 milioni di euro subito dopo il sisma, che nel 2012 aveva colpito il territorio mantovano aggravando la situazione già precaria del ponte.
C O N F A R T I G I A N A T O I M P R E S E M A N T O V A
Via Parigi, 30  46047 Porto Mantovano (MN)  Cod. Fisc. 90020010204
Tel. 0376.408778 - 408780 - 408782  Fax 0376.385715  segreteria@confartigianato.mn.it
La Provincia di Mantova da parte sua ha ceduto all’impresa costruttrice la sede del comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri per un valore di 3 milioni e 800mila euro allo scopo di coprire l’intero costo del ponte.
A causa del sisma e per ragioni di sicurezza, la Provincia di Mantova ha dovuto interdire subito il passaggio sul ponte ai mezzi pesanti superiori alle 7,5 tonnellate.
Da allora ad oggi sono trascorsi sette anni, ma la struttura non è ancora stata completata, né si conosce una realistica data di fine lavori. Siamo giunti ad una situazione intollerabile; le imprese, ma anche tutti i cittadini, non possono più accettare che la conclusione di un’opera attesa da anni sia rinviata a “data da destinarsi”. Questa è anche la ragione che ha portato alla costituzione di comitati spontanei di cittadini, che chiedono a gran voce a conclusione dell’opera. La Toto Costruzioni lamenta carenza di liquidità nonostante la cessione alla Edf Renewables North America, attraverso la società Renexia, della concessione relativa alla progettazione, costruzione e gestione di un parco eolico nel New Jersey. Come risulta dalle notizie di stampa, il Gruppo Toto Costruzioni dovrebbe aver già incassato una prima tranche dei 215 milioni di dollari che costituiscono il prezzo dell’operazione. Risulta quindi inspiegabile, che l’impresa lamenti la carenza di liquidità dopo aver incassato centinaia di milioni di dollari, se non, forse, per l’intenzione della Toto Costruzioni di entrare nel capitale della NewCo Alitalia.
Se così fosse, ci troveremmo in una situazione assurda, per la quale un’impresa tarda la costruzione di un’opera pubblica, con tutti i problemi che ciò determina, per riversare le sue liquidità in un’operazione finanziaria che, per altro, vede la partecipazione dello Stato.
In relazione a quanto sopra, chiediamo un deciso intervento dei rappresentati e degli enti in indirizzo perché si adoperino con estrema urgenza e con ogni mezzo consentito in materia di appalti pubblici per la conclusione dei lavori di costruzione del ponte di San Benedetto Po.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemn@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
I FILM A MANTOVA
Sport
Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza REDAZIONE DI MANTOVA
via Altobelli, 3 - 46100 Mantova
Contatti per redazione e commerciale: Tel. 0376 369865
Email: redazionemantova@radiobruno.it
Facebook: Ultimissime Mantova
www.ultimissimemantova.it
www.radiobruno.it



RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it

Cookie policy